Economia & Mercati

Domenica: chiuso (?)

Written by Nicola De Vita

Il Movimento 5 stelle e la Lega propongono di chiudere gli esercizi commerciali la domenica.

L’opinione pubblica si divide e la maggioranza ancora una volta si confonde…

L’Italia è il solo paese nell’Unione Europea a non prevedere limitazione di orari negli esercizi commerciali, questo grazie ad una misura varata dal governo Monti nel decreto “ Salva-Italia “.

Il Movimento 5 Stelle vorrebbe derogare alle regioni la turnazione dei locali, a patto ci sia almeno una domenica al mese di apertura (per un totale di 12 aperture ogni anno), per esercizio.

La Lega vorrebbe lasciare invece agli enti locali la gestione delle turnazioni, predisponendo un calendario a seconda delle esigenze ( orari più flessibili in località turistiche ) con possibilità di apertura la domenica e i giorni festivi, non più di quattro volte all’anno, (aggiungendo però i giorni di apertura in periodo natalizio). Ogni esercizio non deve però ricevere più di 8 deroghe all’anno.

Federdistribuzione sostiene che tale misura potrebbe far perdere fra i 30 e 40 mila posti di lavoro; sicuramente i dipendenti e i piccoli commercianti avrebbero più tempo da dedicare alla famiglia.

La proposta non è stata quindi ancora definita, resta però il fatto che la cattiva gestione di questo progetto potrebbe sicuramente rivelarsi un grande regalo per il mondo dell’ecommerce che non conosce orari di chiusura.

Per i piccoli commercianti a loro volta poco o nulla cambierebbe se ci fosse un progetto serio da parte loro per valorizzare la loro attività anche e soprattutto sul web (sempre che il governo non intenda impedire a chi vende online di commercializzare i propri prodotti in alcuni giorni della settimana…)

Non ci resta che aspettare dunque le decisioni di Palazzo Chigi (sempre che alla fine decida qualcosa…)

About the author

Nicola De Vita

Classe 1994.
Amministratore unico, socio & responsabile commerciale presso Quolit SRL.
La passione per l’innovazione e il mondo delle imprese mi spinge ogni giorno a lavorare per diversificare il mio profilo, ampliando, quindi, quanto possibile il panorama delle mie conoscenze e competenze.
Cercatore insaziabile di novità, avido lettore, appassionato di storia, arte, cinema e musica.
Credo fortemente nella capacità del singolo di migliorarsi attraverso il lavoro e l'impegno.

Leave a Comment